F-LIGHT, A FIRENZE TERNA CONTRIBUISCE AD ACCENDERE IL LIGHT FESTIVAL CON GLI SDG

A partire dall'8 dicembre per un mese verranno illuminati monumenti e piazze della città
  • 06/12/2017
F-light, a Firenze Terna contribuisce ad accendere il light festival con gli SDG

L'iniziativa è promossa da Terna in collaborazione con Global Compact Network Italia

Video-mapping, proiezioni, giochi di luce e installazioni in oltre 15 luoghi accendono il capoluogo toscano con ''F-Light'': il Firenze Light Festival che per un mese rivestirà di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. Il Festival come di consueto prenderà il via con l'accensione del grande albero di Natale venerdì 8 dicembre in Piazza Duomo: da quel momento, che simbolicamente avvia le festività natalizie, si animeranno i principali luoghi di F-Light.

 

Quest'anno il fil-rouge della manifestazione sarà la parola frontiere, da intendere come orizzonte e limite, in senso sia fisico che metafisico. La luce illumina infatti nuovi scenari scientifici, ma anche culturali, sociali o geopolitici, aprendo nuove visioni e restituendoci quanto del passato rimane ancora da scoprire e valorizzare ''F-Light si conferma un evento molto atteso - ha detto il sindaco Dario Nardella - che rende ancora più affascinante Firenze. Sarà anche quest'anno il biglietto di ingresso della Firenze natalizia per tutti i fiorentini e tutti i visitatori. Riteniamo che la luce sia un fattore straordinario di conoscenza del nostro patrimonio culturale e un modo per leggere la bellezza di Firenze con più profondità. Il tema di questa edizione, frontiere, serve a lanciare un messaggio di pace, di dialogo, di cultura e di bellezza per vivere in un mondo con meno muri e più ponti''.

 

Obiettivo della manifestazione è di generare una riflessione sui 17 obiettivi delle Nazioni Unite, che Paesi di tutto il mondo tra cui l’Italia si sono impegnati a seguire, hanno come orizzonte il 2030 e possono essere suddivisi in tre macroaree: porre fine alla povertà estrema, combattere disuguaglianza e ingiustizia, contrastare i cambiamenti climatici. Terna, come altre aziende italiane, ha avviato programmi per contribuire al raggiungimento degli obiettivi e in questo contesto rientra l’iniziativa. La Torre di Arnolfo sarà illuminata dai 17 obiettivi globali dell'Onu per lo sviluppo sostenibile, che i Paesi di tutto il mondo si sono impegnati a perseguire. In questo caso la frontiera è un orizzonte di responsabilità: l'anno 2030, in cui gli obiettivi dovranno essere raggiunti. Porre fine alla povertà e alla fame, arrestare il riscaldamento globale, ridurre la pressione umana sulla natura, garantire prosperità e pace: con la luce Firenze solleciterà tutti a impegnarsi per un futuro più luminoso. L'iniziativa è promossa da Terna in collaborazione con Global Compact Network Italia.

 

“Per Terna è davvero importante essere a Firenze – ha commentato Luca Torchia Responsabile Comunicazione e Sostenibilità di Terna -  e rappresenta una  grande opportunità di essere sul territorio, vicini ai cittadini e di portare concretamente la sostenibilità che rappresenta una priorità del nostro Piano strategico”

 

“Terna nell’esercizio delle proprie funzioni e nella realizzazione delle proprie infrastrutture utilizza un approccio di sostenibilità e attenzione per l’ambiente – ha dichiarato Fulvio Rossi, responsabile Sostenibilità. In questa ottica, da subito ci siamo impegnati per contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’ONU per un mondo più sostenibile attraverso l’ideazione e l’avvio di programmi specifici. Con l’iniziativa di oggi, proiettandoli e ‘illuminandoli’ su uno dei più importanti monumenti di Firenze, conosciuto in tutto il mondo, desideriamo attirare l’attenzione su questi 17 principi fondamentali invitando tutti a fare la propria parte per il loro raggiungimento”.

 

Proprio in questa ottica, chiunque può partecipare all’iniziativa attraverso una call to action sui canali social e il sito www.flightfirenze.it dove, oltre ad approfondire le iniziative di Terna nell’ambito del progetto The Global Goals, sarà possibile esprimere la propria opinione, scegliendo tra i 17, il proprio obiettivo preferito.