UNA STRATEGIA COMUNE PER L’UTILIZZO SOSTENIBILE ED EFFICIENTE DELLE RISORSE IDRICHE ED ENERGETICHE

Terna, ANBI e Coldiretti firmano un protocollo d’intesa per lo sviluppo delle rinnovabili e la tutela del territorio
  • 20/12/2017
Una strategia comune per l’utilizzo sostenibile ed efficiente delle risorse idriche ed energetiche

Progetti di valore e di interesse comune a beneficio del Paese

“L’unione dei settori di acqua ed energia potrà dare vita a grandi sinergie e portare benefici agli utenti elettrici e ai territori, con nuovi progetti in grado di generare valore per tutto il Paese". Nel commento dell’Ad di Terna, Luigi Ferraris, il senso del Protocollo d’Intesa firmato oggi nella sede della Confederazione Nazionale Coldiretti, tra Roberto Moncalvo, Presidente di Coldiretti, Francesco Vincenzi, Presidente dell’ANBI (Associazione Nazionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue) e lo stesso Ferraris, per una migliore gestione delle risorse idriche ed energetiche nel rispetto dell’ambiente,

 

“Per Terna, che pone la sostenibilità al centro delle sue strategie di investimento, la collaborazione con ANBI e Coldiretti – ha commentato l’amministratore delegato di Terna - costituisce una grande opportunità per contribuire ulteriormente al processo di transizione energetica in atto”- affermando che questa collaborazione "permette di sviluppare la risorsa idroelettrica anche come elemento di stoccaggio dell'energia e di supportare la Coldiretti nell'amministrare questa risorsa per scopi irrigui e per l'agricoltura in generale".    

 

Un accordo che rappresenta un passo in avanti per la strategia di Terna, con nuove collaborazioni a tutela del territorio e future iniziative d’interesse comune a vantaggio di tutti i cittadini. I principali temi definiti dal Protocollo riguardano, da un lato ottimizzare i benefici derivanti dall’impiego dell’acqua attraverso una gestione polivalente. Dall’altro da azioni per l’utilizzo ottimale ed efficiente delle reti idriche e degli invasi per usi idro-potabili,  da irrigamento ed energetici.

 

Terna e ANBI svilupperanno una serie di attività ed iniziative a tutela della sostenibilità e nel rispetto dell’ambiente creando un gruppo di lavoro ad hoc per individuare ipotesi che consentano l’uso idroelettrico di impianti già esistenti che debbano essere adeguati o ammodernati per garantirne una migliore efficienza. “Questo accordo – spiega Francesco Vincenzi, Presidente ANBI - conferma il ruolo che i Consorzi di bonifica e, più in generale, l’agricoltura possono giocare sul terreno della modernità……. Il futuro non può che nascere dalla condivisione di obiettivi comuni fra soggetti di diversa natura, ma con una comune sensibilità per la valorizzazione del territorio e delle sue risorse green”. Anche il Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo intende agire nel rispetto del territorio attraverso l’impiego razionalizzato ed efficiente di acqua ed energia preservando il patrimonio rurale a tutela della biodiversità.