F-LIGHT SUI SOCIAL: OLTRE 30MILA VISUALIZZAZIONI PER TERNA

Un evento unico che per un mese ha illuminato la Torre di Arnolfo a Firenze con gli SDGs
  • 12/01/2018
F-light sui social: oltre 30mila visualizzazioni per Terna

Successo online con oltre 30 mila visualizzazioni per Terna, per l'iniziativa promossa in collaborazione con Global Compact Network Italia

Oltre 400 mila visitatori hanno ammirato a Firenze, dall’8 dicembre al 7 gennaio 2018,  i giochi di luce di FLIGHT, Firenze Light festival, composti da video-mapping, proiezioni, giochi di luce e installazioni che in oltre 15 luoghi hanno illuminato i monumenti del capoluogo toscano. Un successo che passa anche dal web con oltre 30 mila visualizzazioni sui canali social Terna, oltre 60 mila sulle pagine del sito www.flightfirenze.it  oltre 1.000 foto postate su Instagram. Tra le principali installazioni la proiezione sulla Torre di Arnolfo dei principali obiettivi SDGs, in collaborazione con il progetto delle Nazioni Unite, Global Compact Network Italia.
“Per Terna è davvero importante essere a Firenze – ha commentato Luca Torchia Responsabile Comunicazione e Sostenibilità -  e rappresenta una  grande opportunità di essere sul territorio, vicini ai cittadini e di portare concretamente la sostenibilità che rappresenta una priorità del nostro Piano strategico” 

La Torre del Comune è stata illuminata dai 17 obiettivi globali dell'Onu per lo sviluppo sostenibile, che i Paesi di tutto il mondo si sono impegnati a perseguire. In questo caso la frontiera è un orizzonte di responsabilità: l'anno 2030, in cui gli obiettivi dovranno essere raggiunti. Porre fine alla povertà e alla fame, arrestare il riscaldamento globale, ridurre la pressione umana sulla natura, garantire prosperità e pace: con la luce Firenze solleciterà tutti a impegnarsi per un futuro più luminoso. L'iniziativa è stata promossa da Terna in collaborazione con Global Compact Network Italia.

Quest'anno il fil-rouge della manifestazione è stata la parola frontiere, da intendere come orizzonte e limite, in senso sia fisico che metafisico. La luce illumina infatti nuovi scenari scientifici, ma anche culturali, sociali o geopolitici, aprendo nuove visioni e restituendoci quanto del passato rimane ancora da scoprire e valorizzare. Obiettivo della manifestazione è stato generare una riflessione sui 17 obiettivi delle Nazioni Unite, che Paesi di tutto il mondo tra cui l’Italia si sono impegnati a seguire, hanno come orizzonte il 2030 e possono essere suddivisi in tre macroaree: porre fine alla povertà estrema, combattere disuguaglianza e ingiustizia, contrastare i cambiamenti climatici. Terna, come altre aziende italiane, ha avviato programmi per contribuire al raggiungimento degli obiettivi e in questo contesto rientra l’iniziativa.